Il secondo Chakra: Swadhisthana

Il secondo Chakra, Swadhisthana, è il centro delle energie sessuali, delle emozioni e della creatività.

L’acqua è il suo elemento, il liquido vitale che produce, fertilizza e disseta ogni essere vivente – essa è l’origine della vita.

Attraverso Swadhisthana l’uomo partecipa a ogni forma creativa della natura attraverso le emozioni.

In questa ruota sono convogliate tutte le energie sessuali sia nel loro aspetto maschile che in quello femminile.

La sua sintonia con l’acqua la rende essenziale nella funzione purificatrice, che nel piano energetico si manifesta debellando gli ostacoli che potrebbero bloccare il flusso di energia vitale.

Sul piano fisico determina le funzioni fisiologiche depurative dei reni e della vescica.

Infine, sul piano spirituale fa scoccare quella scintilla di volontà che consente di affrontare la vita con sempre rinnovato entusiasmo.

Il Chakra influenza, inoltre, le relazioni emotive e interpersonali che scaturiscono tra i sessi opposti, per cui possiamo dire che swadhisthana agisce e regola la sfera dell’Eros.

medi_second_chakra.GIFmother_toddler_second_chakra.GIF

Come armonizzare il secondo Chakra:

pic2_offerte-vacanze-mare.jpgEquilibrando il Chakra sacrale si ottengono deglio ottimi risultati sul piano emotivo e un’apertura maggiore al fluire armonico della vita e dei sentimenti, che determina l’equilibrio di coppia con la persona amata e una superiore consapevolezza , all’atto dell’unione sessuale, di partecipare in modo completo ai ritmi universali delle energie maschili e femminili.

Per stimolare ed equilibrare la seconda ruota è indispensabile il contatto con la natura e, in particolare, con l’elemento acqua.

Meditare vicino al mare, a un lago o a un torrente, toccare il prezioso liquido e riceverne il benefico influsso serve molto a rivitalizzare  il chakra.

mare_luna.jpgAllo stesso modo, contemplare la luna, specialmente quando è piena, ridesta la nostra emotività e creatività e ci rende ricettivi ai messaggi dell’anima, grazie al Chakra tali messaggi prendono vita attraverso i sogni (durante la notte) e l’imagginazione (nella fase di veglia).

Bere a una fonte dove sgorga acqua cristallina è un’ottimo metodo per purificare e rigenerare le energie.

 

 

 

 

Armonizzazione con la musica:

Per armonizzare Swadhisthana ascoltate musica classia, o comunque motivi che liberino la vostra imagginazione e diano spazio alle emozioni. In particolare se ne avete l’occasione, concentratevi sullo scrosciare delle onde del mare o sullo scorrere delle acque del torrente.

Armonizzare con i colori:

L’arancione è il colore di Swadhisthana, le sue tonalità attivano il Chakra e influiscono benevolmente sulla psiche. L’energia che scaturisce dal colore arancione è stimolante e rinnovante.

sandalflowerz.jpgArmonizzare cono i profumi:

L’essenza di sandalo, con il suo caratteristico profumo, è in grado di armonizzare il secondo Chakra e di stimolare desiderio e piacere creativo.

 

 

 

 

 

pietra_di_luna2CHAKRA.jpg

Armonizzare con le pietre preziose:

La “pietra di luna” allarga le percezioni e ci collega alle emozioni più belle e profonde equilibando il secondo Chakra. Essa è la pietra del mondo onirico e della sfera creativa.

 

 

 

 

 

Secondo.jpg

Sheda tecnica:

Nome sanscrito:

Swadhisthana

 

Significato:

Dolcezza

 

Numero petali:

6

 

Localizzazione:

Basso ventre

 

Colore:

Arancio

 

Elemento:

Acqua

 

Senso:

Gusto

 

Mantra:

Vam

 

Affermazione:

Io sento

 

Segni astrologici e pianeti:

full-moon-tmax100b.jpgCancro-Luna:

Creatività, fecondità.

 

 

 

 

 

venus.jpgBilancia-Venere:

Relazioni interpersonali, fantasia.

 

 

 

 

 

plutone+.jpgScorpione-Plutone:

Sessualità, forza emotiva.

 

 

 

 

 

Funzione:

Sessualità, procreazione, piacere.

 

Qualità:

Sensività, affettività.

 

Parti del corpo:

Organi di riproduzione, reni, apparato linfatico.

 

Ghiandole:

Gonadi

 

Il quarto Chakra: Anahata

Anahata, il quarto Chakra, è il punto di equilibrio tra i centri inferiori – fisici ed emotivi – e quelli superiori – mentali e spirituali.
Anahata e la ruota dell’arte, della musica e della poesia.
Grazie a lei è possibile cogliere il senso della bellezza e il senso dell’armonia negli esseri e nelle cose.
Attraverso questo Chakra si manifesta l’amore nel suo senso più elevato, le onde dei sentimenti e delle emozioni qui vengono raffinate.
Quando Anahata è in perfetto equilibrio si perde l’ansia del possesso e, prevalendo l’altruismo e l’amore incondizionato, si entra in contatto con l’amore universale che, mediante il cuore, ci rende consapevoli della grandezza del creato.

5bbf31f545c3118ee0fcfb71ff54ed37.gif

Come armonizzare il quarto Chakra:

37029dd0014b4a67c199c5b9fda12da5.jpgAllorché funziona in perfetto equilibrio, Anahata è in grado di farci irradiare quel calore naturale e quella serenità che possono infondere gioia e amore nelle persone che sono a noi vicine.
La sensazione di essere vivi e partecipi di ogni forma del creato ci farà provare un senso di profonda beatitudine.
Camminare in un bosco, soprattutto in primavera, e meditare concentrandoci sui boccioli che stanno per aprirsi provoca, per analogia, la consapevolezza che in Anahata germogli la vita e l’amore.
Lo stesso accade passeggiando in un giardino fiorito oppure osservando il cielo all’alba, quando si tinge dei colori dell’aurora.

Armonizzazione con la musica:
Per questo Chakra sono adatte la musica classica e la musica sacra.

Armonizzazione con i colori:
Il verde, il colore della natura per eccellenza, è il più idoneo ad Anahata.

5d9974661090d23792aab4741272f583.jpgArmonizzare con i profumi:
L’essenza di rosa, il fiore dell’amore, ha il potere di rigenerare e armonizzare il quarto Chakra.

 

 

 

2947e66fd3b7c04728c6b74d501a7cef.jpgArmonizzare con le gemme preziose:
La pietra verde, lo smeraldo, simbolo di forza, castità e amore, è il cristallo che meglio si addice ad Anahata.

 

 

 

 

 

 

 

Anahata_1241904231.jpg

Scheda tecnica:

 

Nome sanscrito:

Anahata

 

Significato:

Non colpito

 

Numero petali:

12


Localizzazione:

Cuore

 

Elemento:

Aria

 

Colore:

Verde

 

Senso:

Tatto

 

Mantra:

Yam

 

Affermazione:

Io amo

 

Segni astrologici e pianeti:

sole.jpgLeone-Sole:

Generosità, audacia.

 

 

 

 

venus.jpgBilancia-Venere:

Armonia, amore.

 

 

 

 

 

Funzione:

Amore.

 

Qualità:

Compassione, pazienza, umiltà.

 

Parti del corpo:

Cuore, apparato circolatorio e respiratorio, polmoni, arti superiori, plesso cardiaco.

 

Ghiandole:

Timo, cuore.

 

Il primo Chakra: Muladhara

Il primo Chakra: Muladhara

È il Chakra di contatto con il mondo materiale, traduce l’energie cosmiche sul piano fisico e, viceversa, trasmette le energie terrene al piano sottile.

In questa ruota avviene il contatto tra l’uomo e la “Madre Terra”, qui possiamo contattare la sua essenza e percepirne la forza primordiale.

I bisogni primari di sopravvivenza e di procreazione sono sotto l’influenza di questo Chakra Chi riesce ad armonizzare questo centro vitale vive in equilibrio con le proprie esigenze individuali e riesce ad ottenere un levato scambio energetico con la natura.

Il colore del primo Chakra è il rosso, che rappresenta l’energia contenuta nel cuore incandescente del pianeta.

La forza vitale di questa ruota di energia garantisce all’uomo la capacità di adattarsi alle difficoltà della vita e lo rende in grado di procurarsi le sicurezze materiali indispensabili per la sopravvivenza.

Essa è, inoltre, l’energia collegata alla sessualità, indispensabile per la procreazione e per il mantenimento della specie.

1522914511.gifIl primo Chakra è la base vitale per tutti gli altri, in questo centro si entra in contatto con l’inesauribile potenza di Kundalini.

Kundalini è la Forza-Energia Cosmica individualizzata, cioè residente e agente nell’essere umano come forza vitale.

La rappresentazione simbolica di di Kundalini è un serpente arrotolato su se stesso; tale immagine significa che questa energia è in fase statica di riposo.

 

 

372444304.jpg
Come armonizzare il primo Chakra:

200902065.jpgIl contatto con la natura è il sistema migliore per equilibrare Muladhara.

 

 

 

 

1471508877.jpgContemplare il sole all’alba o al tramonto, quando i suoi colori assumano una colorazione rossa, vivifica e tonifica sul piano energetico.

 

 

 

 

 

317857236.jpgPer sintonizzarsi con il Chakra e con l’ambiente è opportuno sedersi per terra in un prato o in un bosco, e respirare profondamente concentrandosi sulla purezza dell’aria, sempre mantenendo la posizione Yoga del loto.

 

 

 

Con la musica:
I ritmi più adatti a questo Chakra sono quelli tribali suonati con strumenti a percussione quali borghi e tamburi. La musica migliore per armonizzare il corpo e lo spirito è, comunque, il suono della natura, ad esempio la voce del mare, il canto degli uccelli, lo stormire del vento tra le fronde.

Con i colori:
Il rosso vivace e luminoso corrobora e rivitalizza Muladhara. La combinazione del rosso con il blu è ideale poiché la spinta spirituale del primo ben si combina con l’intrinseca vitalità del secondo.

 

1607526231.jpgCon i profumi:
L’intenso aroma del cedro ha il potere di mettere in contatto con le forze della natura e rivitalizzare il primo Chakra.

 

 

 

 

 

511614247.jpgCon le gemme preziose:
La pietra del primo Chakra è il rubino, carica di energie vitali e positive. Il suo colore esprime forza fisica e spirituale.

 

 

 

 

 

1862249376.jpg

Scheda tecnica:

Nome sanscrito:

Muladhara

 

Significato:

Radice/Sostegno

 

Numero di petali:

4

 

Localizzazione:

Base colonna vertebrale (plesso sacrale)

 

Colore:

Rosso vivo

 

Elemento:

Terra

 

Senso:

Olfatto

 

Mantra:

Lam

 

Affermazione:

Io ho

 

Segni astrologici e pianeti:
1302497158.jpgAriete-Marte:

Energia vitale primordiale.

 

 

 

 

 

1287258005.jpgToro-Terra:

Sessualità, stabilità.


 

 

 

2102428100.jpgScorpione-Plutone:

Possesso, sessualità.

 

 

 

 

1797573731.jpg

Capricorno-Saturno:

Volontà, fermezza.

 

 

Funzione:

Sopravvivenza.

 

Qualità:

Determinazione, fermezza, stabilità.

 

Parti del corpo:

Scheletro, denti, ano, prostata, retto e colon.

Sangue e apparato circolatorio.

 

Ghiandole:

Quelle surrenali, produttrici di adrenalina e norodrenalina.

Esse hanno una funzione regolatrice del sangue molto importante che determina il funzionamento della temperatura corporea.